Detailing su Alfa Romeo 2000 GTV

Alcuni determinati momenti della nostra vita vissuta ci rimangono impressi nella memoria con delle immagini ben precise, come se la nostra mente scattasse una foto di quel momento, di quelle ore, di quel periodo.

Bene… del periodo Covid-19 ho diversi ricordi ben stampigliati in testa: la mattina in viaggio verso il lavoro su 25 km di strada assolutamente deserta con tempi di percorrenza di 10/12 minuti circa; le chiaccherate al telefono con i colleghi per capire la situazione e scambiarsi parole di conforto “te lo paghi l’affitto? Ah io non lo pago…no aspetta io l’ho pagato…mannaia, mannaia; le giornate interminabili in casa con la mia famiglia, tra sorrisi, pianti e nervosismi. Ci sentiamo noi grandi in gabbia dentro casa, immaginate due bimbi piccoli (Davide non saltare, non saltare, non saltare e non saltare…Davide SALTA!) . E la Giulia 2000 GTV che mi guardava ogni volta che in solitudine entravo al capannone.

Un lavoro, quello della Giulia, svolto con calma, molta calma e tranquillità. Il motivo…? Non c’era altro lavoro in fondo potevo lavorare, ma non poteva venire nessuno perchè si doveva stare rinchiusi dentro casa e quindi quel poco di lavoro che mi era rimasto l’ho portato avanti con calma e tranquillità. 

E quindi se mi parli di Covid-19, ti rispondo con “2000 GTV una fedele compagna di viaggio”.

Una vera Alfa Romeo, una vera macchina a mio avviso costruita veramente bene con una linea che la contraddistingueva dalle altre vetture degli anni ’70/’80. All’epoca definita l’unica Muscle Car Europea. Va bè una macchina che ha fatto la storia di un grandissimo marchio.

Nel tempo che l’ho tenuta per dettagliarla, mi sembrava di conoscerla da sempre. Non conosco il motivo di questa sensazione ma non appena smontavo una vite, mi veniva proprio voglia di smontarne un’altra, e poi un altra e poi un’altra ancora. Ho praticamente trasformato un lavoro ben preciso che avevo in mente, in un detailing un pò più completo…che mi fregava…tanto per due mesi era li a mia disposizione senza sovraffollamenti di lavori e poi #labellezzaènelnostrodna…quindi!

In queste foto è racchiuso il mio percorso intrapreso per riportarla agli antichi splendori e poterle ridare un pò di decoro, vista la situazione nella quale si trovava.

Buona visione!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *