Interior Detailing su BMW M3 E46

Sinceramente…? Non appena messo il naso dentro sentivo come un retrogusto di “stallatico”…che ne so, forse il mio olfatto ha perso di sensibilità, o forse, ne ho accumulata troppa dopo tutti questi anni di detailing

Comunque…certo è che una bella sanificata bisognava darla e infatti si è fatto di tutto per intervenire al meglio e tirar fuori un abitacolo degno di questa splendida BMW M3.

Scorrendo le foto noterete che i sedili erano “UNTI e BISUNTI” noto programma di Chef Rubio che gira il mondo alla ricerca del cibo più unto da mangiare…ecco questa pelle era proprio unta da rabbrividire…le sapienti mani che l’hanno toccata prima di me avranno sicuramente spruzzato un bellissimo lucida cruscotti al silicone su tutto il pellame rendendolo più scivoloso del “lippo” su di uno scoglio. 

Polvere e sporco ovunque…che vi ho scritto all’inizio? Che l’aria all’interno sapeva di stallatico e dulcis infundo, nel portabagagli la presenza di una piscina olimpionica nel vano porta ruota e nel vano batteria ci ha lasciato di stucco…è un BARBATRUCCO.

Ma cosa era successo…ve lo spiego bene: le sapienti mani che sempre prima di me, hanno toccato la povera M3 hanno pensato bene di montare storto il gancio di bloccaggio del portabagagli, non allineare i gommini di battuta in maniera adeguata e montare male la guarnizione di tenuta…quindi vuol dire PISCINA OLIMPIONICA nel portabagagli. 

Diciamo che non ho parole…parliamo sempre di lavori artigianali nei quali l’uomo può fallire, non siamo macchine, ma su tre cose tutte e tre montate con poca attenzione vuol dire lavorare per inerzia e basta senza un senso, con disattenzione, fregandosene di quello che può succedere alla vettura in un futuro prossimo.

Ma non c’è problema…tanto prima, o poi da me devono passare…non si scappa 😉


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *