PPF & Nanotecnologia su Ferrari California

Il 2021 è stato l’anno delle California. Abbiamo avuto in cura ben 3 esemplari dei quali 2 contemporaneamente.

Il lavoro svolto è stato molto appagante per noi. Su questa Ferrari del 2009 c’è stato l’incontro tra #detailing e #PPF.  Saper unire i due lavori rende la mia azienda più completa. L’obiettivo è proteggere le superfici nel modo più estremo possibile.

Avere l’applicazione del PPF come servizio da offrire ci permette di accontentare una clientela che fino a qualche tempo fà non sarebbe mai venuta a trovarci. 

I lavori eseguiti sono stati i seguenti:

  • Frontale protetto con Gyeon PPF Film Protect+. Per frontale intendo paraurti, parafanghi, cofano specchietti e montanti parabrezza.
  • Il resto della vettura, mi riferisco all’esterno, è stata lucidata e protetta con il protettivo nanotech #GyeonQ2CanCoatPro.
  • Interni puliti con protezione per la pelle.
  • Oscuramento vetri 
  • Riverniciatura cerchio anteriore sx

Gradevoli le sue forme.

In fondo non è complicata come le altre, tecnicamente parlando. Diciamo che la California è stata concepita per essere usata tutti i giorni, quindi presumo che anche le forme le abbiano volute “semplificare”. Notiamo un mix di forme contemporanee unite a richiami del passato.

Si auto per utilizzo quotidiano, ma tanta Formula 1 infusa nella sua creazione.

Secondo il proprietario questa macchina va assolutamente guidata in versione cabriolet. Guantini di pelle alle mani, capotte buttata giù e via a sentire il vento, infatti nelle giornate anche solo nuvolose la vettura non vede alcun tipo di strada. Punti di vista!

Godetevi la profondità raggiunta da questo nero Daytona metallizzato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *