Pulizia degli interni dell’auto e protezione

La pulizia degli interni dell’auto è importante quanto quella degli esterni. Infatti la maggior parte del tempo si passa all’interno del veicolo, ed è qui che si vede la differenza tra sporco e pulito.

Oltre ad una questione di corretta igiene, è importate proteggere le superfici interne e le componenti in pelle dai raggi UV che possono seccarsi e portare i materiali ad invecchiare precocemente, sbiadirsi. Mantenere pulita la tappezzeria ti invoglierà a stare in macchina e a viaggiare volentieri con la tua famiglia o con gli amici.

Pulizia tappetini, moquette e tappezzeria

La cura della tappezzeria è molto importante, così come per i tappetini dell’auto, i quali si usurano facilmente poiché a contatto diretto con lo sporco portato in auto dalle scarpe, detriti e impurità.

I nostri professionisti sanno come far risplendere gli interni dell’auto. La pulizia dettagliata parte dalla rimozione accurata dei tappetini così che lo sporco non cada nel veicolo. Si adopera a tal scopo un’aspirapolvere per rimuovere con velocità lo sporco visibile che si deposita.

Per eliminare i detriti incastrati nella moquette invece si utilizzano strumenti più particolari come una spazzola dalle setole robuste. Non preoccupatevi per i dettagli più nascosti, l’addetto provvederà a pulirli con un pennello dalla punta sottile. Si parte dagli angoli, portando la sporcizia verso il centro.

I settori andranno lavati uno alla volta, così da operare accuratamente. Accumulata la sporcizia al centro della zona, questa verrà eliminata con l’aspirapolvere. L’operazione si esegue per tutte le parti in tessuto e per la moquette dell’abitacolo. Nel caso in cui i sedili siano in tessuto, si partirà da questi per poi passare ai tappetini.

Dopo aver eseguito una pulizia grossolana con spazzola e aspirapolvere, si prosegue alla rimozione delle macchie tramite un detergente per tessuti. Si passa poi ad un servizio di detailing fondamentale: la fase di sanificazione.

Alcuni prodotti fungono anche da barriera attiva, ovvero rilasciano sulla superficie una carica probiotica che non permette il formarsi di nuovi batteri. La maggior parte dei detergenti agiscono per 1-2 minuti e poi si lavorano con la spazzola o un panno adatto.

Le setole della spazzola procederanno alla pulizia in due modi:

  1. Si infileranno tra le fibre portando le impurità in superficie;
  2. Indeboliranno le macchie in profondità portando anch’esse in superficie;

Per le macchie ostinate si opererà applicando alla lavorazione una forza maggiore. Inoltre il detergente andrà spruzzato localmente e la spazzola dovrà prima essere immersa in acqua calda.

Dopo che sono state eliminate le macchie dal veicolo, si rimuoveranno gli eventuali residui di detergente con un panno o con l’aspirapolvere.

Quando il tappetino sarà pulito e asciutto, provvederemo a proteggerlo dallo sporco futuro. I prodotti usati di solito si basano su una composizione nano che previene la formazione di macchie e rende le superfici in tessuto facili da pulire.

Nebulizzeremo la protezione sui tessuti e sulla tappezzeria. Si creerà una sorta di pellicola protettiva che protegge dall’umidità, restando visivamente lo stesso tappetino completamente naturale.

Pulizia delle plastiche interne

La maggior parte degli interni, come cruscotto, plancia e portiere non sono realizzati in tessuto ma in composti quali vinile, plastica gomma e pelle. Tutti possono essere trattati con lo stesso prodotto, riducendo così i tempi di attesa del trattamento da parte del cliente.

Alcuni sono nati per due scopi, quali pulizia e protezioni, altri invece hanno una funzione singola. Nel caso in cui ci sia bisogno di una pulizia approfondita per macchie evidenti, si usano prodotti con un’efficacia singola e non multipla. Ad esempio accade nel caso in cui ci siano macchie di cibo, cosa che capita spesso con dei bambini piccoli, o di acqua sulla tappezzeria.

La frequenza media della pulizia degli interni, anche se il veicolo è pulito, va fatta almeno 1-2 volte l’anno. Nel caso in cui questo sia ben mantenuto si può operare con prodotti che potremmo definire multi efficaci. La protezione delle plastiche interne avviene tramite una pellicola scura, non trasparente o grassa che protegge dai raggi UV, quindi niente paura di impasticciarvi gli abiti post pulizia.

Pulizia degli interni in pelle

Gli interni in pelle sono sicuramente un valore aggiunto al veicolo, in particolare se tenuti bene e puliti. I sedili in pelle sono certamente la prima cosa che si nota quando si entra nell’auto.

Nel caso in cui siano sporchi non solo si avrà un look trasandato, ma i rivestimenti dureranno poco nel tempo. La pelle mal curata diventerà lucida e sparirà quell’effetto satinato naturale.

La pelle che si utilizza per gli interni solo in pochi casi è vera pelle, e non presenta uno strato di protezione contro la corrosione e l‘invecchiamento. La maggior parte degli interni è realizzato con pelle che contiene sia materiali sintetici che naturali.

Il sedile in pelle non va trattato solo con creme idratanti come si pensa, ma nel 90% dei casi bisogna invece usare un sigillante delicato cosi da formare uno strato protettivo contro la corrosione e l’invecchiamento.

A prescindere dal tipo di sedile, il processo di cura è lo stesso. Prima si pulisce, poi si protegge e infine sta al cliente mantenere lo stato di pulizia. Sicuramente lo sporco, la polvere e il grasso contribuiscono a rendere il sedile difficile da pulire.

Un buon prodotto di pulizia separa le impurità e le porta in superficie, così da facilitarne la rimozione. Inoltre manterrà la pelle morbida e flessibile in contemporanea, però ne aumenta la resistenza e la durevolezza delle superfici. È importante che il cliente sappia che al termine dell’applicazione dei prodotti, gli interni non risulteranno oleosi e grassi.

Questo strato protettivo che verrà applicato servirà per la protezione dai raggi UV. In tal modo la pelle si preserverà più allungo, così anche in caso di vendita, avrete più possibilità di successo.